HomePersonaCervelloMappati i movimenti della serotonina in 3D

Mappati i movimenti della serotonina in 3D

ragazza sorridente

I ricercatori del MIT hanno sviluppato una tecnica 3D che per la prima volta consente di osservare i movimenti della serotonina e il modo in cui viene riassorbita dai neuroni. Essendo la serotonina uno dei principali responsabili della regolazione dell’umore e della felicità, comprendere come funzioni da così vicino potrà esserci utile per sviluppare farmaci antidepressivi più efficaci.

Fino ad ora non era possibile vedere come i neurotrasmettitori vengono trasportati dentro le cellule attraverso le varie regioni cerebrali. Adesso possiamo vedere gli inibitori del reuptake della serotonina in azione nelle diverse aree cerebrali e possiamo utilizzare queste informazioni per analizzare gli effetti degli antidepressivi, scoprirne di nuovi e capire come le diverse molecole agiscano sul sistema serotoninergico.

mappatura 3d serotonina

Nell’immagine si osservano i cambiamenti dei recettori della serotonina in assenza (sinistra) e in presenza (destra) del Prozac, antidepressivo. I quadrati rossi indicano che il segnale è aumentato e che una maggiore quantità di serotonina è stata assorbita; i quadrati blu indicano che il segnale è diminuito dal momento che è stata assorbita una minore quantità di sorotonina. Le linee continue e tratteggiate mostrano come il segnale cambia nel tempo. Un modello computerizzato usa questi dati per stimare i valori del reuptake nel cervello.